MISURE URGENTI DI SOLIDARIETÀ ALIMENTARE E DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE

Pubblicato il 3 novembre 2021 • Sociale

L’amministrazione comunale, in considerazione del perdurare della situazione emergenziale COVID-19 che sta coinvolgendo la popolazione e che determina la persistenza dello stato di emergenza socio-economica, in esecuzione della delibera n. 172 del 28/10/2021 apre i termini per la presentazione delle istanze per l’assegnazione di buoni spesa e di contributi economici finalizzati al pagamento dei canoni di locazione e /o delle utenze domestiche (luce, acqua, gas e TARI), relativi all’abitazione di stabile dimora.

Le domande per beneficiare delle misure di cui sopra possono essere presentate dai cittadini residenti nel Comune di Presicce – Acquarica, compilando l’apposito modulo in allegato, con le seguenti modalità:

  • tramite posta elettronica all’indirizzo: protocollo@cert.comune.presicceacquarica.le.it
  • oppure consegnata a mano direttamente all’Ufficio protocollo del Comune di Presicce-Acquarica sito presso la sede legale in Via Roma, n. 161 - Loc. Presicce;

 

REQUISITI PER L’ACCESSO AI CONTRIBUTI DESTINATI ALLA SOLIDARIETA’ ALIMENTARE (BUONI SPESA*)

  • Avere la cittadinanza italiana o di uno Stato aderente all’Unione Europea o di uno Stato non aderente all’Unione Europea ed essere in regola con le vigenti norme in materia di immigrazione;
  • Avere la residenza anagrafica nel Comune di Presicce – Acquarica;
  • Avere il nucleo familiare convivente, coabitante e coresidente. Essere in stato di bisogno o in altra situazione di grave difficoltà socio-economica;
  • Essere in possesso di un’attestazione ISEE CORRENTE in corso di validità non superiore ad € 10.632,94.

*I “Buoni Spesa” sono utilizzabili esclusivamente per acquistare generi alimentari (escluse le bevande alcoliche), prodotti per l’igiene personale e della casa, prodotti per la prima infanzia e prodotti farmaceutici o parafarmaceutici (esclusi i prodotti di bellezza).

REQUISITI PER IL SOSTEGNO AL PAGAMENTO DEL CANONE DI LOCAZIONE E/O DELLE UTENZE DOMESTICHE

  • Avere la cittadinanza italiana o di uno Stato aderente all’Unione Europea o di uno Stato non aderente all’Unione Europea ed essere in regola con le vigenti norme in materia di immigrazione;
  • Avere la residenza anagrafica nel Comune di Presicce – Acquarica;
  • Avere il nucleo familiare convivente, coabitante e coresidente. Essere in stato di bisogno o in altra situazione di grave difficoltà socio-economica;
  • Essere titolare di un contratto di locazione ad uso abitativo primario e regolarmente registrato, relativo ad immobile adibito ad abitazione principale e corrispondente alla residenza anagrafica del nucleo familiare, con l’esclusione di immobili appartenenti alle seguenti categorie catastali: A1 (abitazioni signorili), A8 (ville), A9 (palazzi con pregi artistici e signorili);
  • Corrispondere un canone di locazione ad uso abitativo primario per l’immobile adibito ad abitazione principale, e corrispondente alla residenza anagrafica del nucleo familiare;
  • Sono ammessi i contratti di locazione ad uso abitativo primario, anche ove è pendente una procedura di sfratto per morosità incolpevole;
  • Non avere la titolarità per ognuno dei componenti il nucleo familiare di diritti di proprietà o usufrutto, di uso o abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare, fatto salvo il caso in cui l’alloggio sia accatastato come inagibile oppure esista un provvedimento che dichiari l’inagibilità ovvero l’inabitabilità dell’alloggio anche temporanea;
  • Il requisito di “non avere la titolarità” di cui sopra non si applica quando i componenti del nucleo familiare sono titolari di diritti di proprietà o usufrutto, di uso o abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare ma rientrano in una delle seguenti fattispecie:
  • essere coniuge legalmente separato o divorziato o genitore naturale che, a seguito di provvedimento dell’Autorità giudiziaria, non ha la disponibilità dell’alloggio familiare;
  • essere contitolare parziale e comunque non superiore al 50% e non avere la disponibilità dell’alloggio;
  • Non essere assegnatari per ognuno dei componenti il nucleo familiare di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica.

Non sono ammessi i contratti di locazione ad uso abitativo secondario (seconda casa).

  • Essere in possesso di un’attestazione ISEE CORRENTE in corso di validità non superiore a € 10.632,94.

 

REQUISITI PER L’ACCESSO AI CONTRIBUTI PER LA SOLIDARIETA’ ALIMENTARE (BUONI SPESA) e PER IL SOSTEGNO AL PAGAMENTO DEL CANONE DI LOCAZIONE E/O DELLE UTENZE DOMESTICHE DESTINATI A RICHIEDENTI CON ISEE CORRENTE DA € 10.632,95 A € 15.000,00 SOLO IN CASO DI ECONOMIE RESIDUE.

 

Dopo aver proceduto all’erogazione delle misure di che trattasi (buoni spesa e sostegno per il pagamento del canone di locazione e/o utenze domestiche) per i richiedenti con ISEE CORRENTE da € 0,00 a € 10.632,94, solo in caso di economie residue saranno erogati buoni spesa e contributi per il pagamento del canone di locazione e/o delle utenze domestiche anche a soggetti rientranti nelle fasce ISEE CORRENTE da € 10.632,95 a € 15.000,00, comunque in possesso dei requisiti di cui agli artt. 2 e 3, e ove dichiarino di trovarsi in stato di bisogno per: chiusura attività, perdita totale del  posto lavoro, riduzione dell’orario lavorativo, stipendi arretrati, etc.

 

In attuazione dell’articolo 53 del Decreto Legge n. 73 del 25/05/2021, e del decreto ministeriale 24/6/2021, il contributo teorico erogabile a ciascun richiedente per sé e per tutti i componenti del proprio nucleo familiare, nei limiti delle risorse disponibili, è una tantum e non ripetibile.

La priorità di accesso alla misura dei buoni spesa e ai contributi economici per il pagamento del canone di locazione e/o delle utenze domestiche verrà data ai non percettori degli ammortizzatori sociali, quali: Reddito di Cittadinanza, Pensione di Cittadinanza, Reddito di Dignità, Cassa Integrazione, NASpI, etc.

 

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

 

  • Copia del documento di identità del richiedente in corso di validità;
  • copia dell’attestazione ISEE CORRENTE in corso di validità;
  • contratto di locazione regolarmente registrato (in caso di richiesta del relativo beneficio);
  • copia delle coordinate bancarie – IBAN;
  • copia della/e utenza/e da pagare (in caso di richiesta del relativo beneficio).

 

N.B.: Le domande pervenute con qualsiasi altra forma, e prive dei dati richiesti, sono irricevibili. Le domande pervenute incomplete sono improcedibili. Le domande pervenute fuori dal termine fissato per la presentazione delle istanze saranno ritenute non ammissibili.

 

L’assessore alle Politiche Sociali                                                                  Il Sindaco

Dott. Sergio Valerio SCARCELLA                                                     Avv. Paolo RIZZO

Allegato-B-Modulo ISTANZA
Allegato formato docx
Scarica
autocertificazione mancata pres. ISEE CORRENTE
Allegato formato docx
Scarica